Reputation Agency | Le persone prima di tutto

Domenica, 02 Febbraio 2020 14:34

La reputazione di un "eroe" comune In evidenza

di Giuseppe de Paoli

Se pensate che la reputazione non sia particolarmente importante andate a vedere 'Richard Jewell', l'ultimo film di Clint Eastwood.
Nel suo nuovo lavoro Clint racconta efficacemente come una persona 'comune' possa, in pochissimo tempo, diventare 'eroe' e allo stesso modo, nell'arco di poche ore, trasformarsi in un pericoloso terrorista sotto l'ingente pressione dei media e delle forze dell'ordine, che cercano un colpevole

Fantasy? No, Eastwood racconta una storia vera, accaduta in America nel 96, durante le Olimpiadi di Atlanta. In quella occasione Jewell, guardia di sicurezza durante i giochi olimpici, trovo' l ordigno esplosivo, che sarebbe scoppiato da li a poco uccidendo 2 persone e ferendone 111.
Il suo intervento, rapido e deciso, porto' all' allontanamento veloce di tantissime persone e salvo' quindi molte vite: lui divenne subito un eoe riconosciuto e acclamato nelle strade, invitato ai dibattiti televisivi, corteggiato dagli editori.

La Storia pero' cambia velocemente e cosi', nel giro di pochi giorni, l'addetto alla siurezza -che tanto voleva diventare poliziotto- divenne invece il sospettato numero uno da parte della Fbi.
Accerchiato da stampa e dai poteri forti (Fbi in primis) che cercavano comunque un colpevole, Jewell vede crrolare rapidamente la sua vita. Lo aiuta pero' Watson Bryant, avvocato progressista e risoluto che gli crede e gli sta al fianco

Una storia emblematica che ci ricorda cosa puo' accadere quando le persone emettono 'sentenze' che non spettano a loro, senza preoccuparsi delle conseguenze che possono essere, e spesso sono, devastanti. Tanto più se passano attraverso la Rete e i media, producendo effetti irrefrenabili, che rimangono nel tempo.

Il vero attentatore dei giochi olimpici infatti fu arrestato anni dopo e confesso', ma molta gente, ancora oggi, crede che Jewrel -nel frattempo morto per un infarto- sia il colpevole.

Eastwood descrive un personaggio 'comune' (e per questo fragile), impacciato, obeso, che vive ancora con la madre, perfetto per essere accusato con scarse possibilita' di difendersi; il primo passo e'stato quello di ribaltare la sua reputazione, da cittadino dell'Ordine a pericoloso dinamitario.

Una storia toccante, splendidamente interpretata, una storia che deve far riflettere tutti.
L'ennesimo notevole film nella lunga lista dell'autore americano.

logo Reputation Agency footer

Reputation Agency - Nel tuo Nome il tuo Valore


La newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere gratuitamente la rivista digitale Reputation Today

X

Right Click

No right click